35+ Scherzi di Matrimonio Originali e Divertenti

scherzi matrimonio

Sì, d’accordo… che il matrimonio sia una cerimonia solenne nella quale due persone che si amano coronano il loro sogno d’amore lo sappiamo tutti.

Sappiamo anche tutti che sarà un giorno di festa e di emozioni, di gioia e di lacrime… in poche parole, l’occasione ideale per movimentare un po’ la compagnia con degli scherzi divertenti e fuori di testa, anche scherzi bastardi ma non volgari, che renderanno quel giorno indimenticabile.

Ecco una raccolta con gli scherzi per il matrimonio migliori di sempre.

Scherzi al ristorante

Il ristorante è la location ideale per gli scherzi per il matrimonio, sia perché tutti gli invitati saranno presenti e quindi potranno assistere, prendere parte o addirittura essere vittima degli scherzi, sia perché è il luogo nel quale si svolgerà gran parte della cerimonia. Ecco qualche idea per gli scherzi del matrimonio nel ristorante.

 

Menu divertente

In accordo con il ristorante nel quale si terrà il pranzo o la cena nuziale, sarebbe un’idea divertente presentare, prima di quello ufficiale, un menu divertente. Questo potrebbe comprendere, per esempio, pietanze completamente fuori luogo, come legumi o verdure bollite. Altro esempio potrebbe essere un menù particolarmente scarno ed economico, composto per esempio da uno o due portate che non hanno nulla di eccezionale. Se vuoi osare di più, potresti proporre un finto “menù etnico” con i cibi più disgustosi che possono essere reperiti in giro per il mondo.

 

La torta nuziale che cade

Questo è un grande classico degli scherzi del matrimonio e spesso può essere organizzato con la complicità del personale. Mentre viene portata nella sala, i camerieri fingono di far cadere la torta oppure, se non si crea troppo disagio al personale già impegnato con un servizio matrimoniale, se ne potrebbe preparare una finta da far cadere davvero.

 

Colonna sonora… discutibile

La musica durante i pranzi e le cene di matrimonio non manca mai. Sarebbe divertente proporre, allora, un repertorio piuttosto discutibile, fatto di canzonette decisamente fuori tempo o estremamente noiose. Ancora più malefico sarebbe trovare qualcuno che canti dal vivo, ma in maniera pessima.

 

Il triangolo

Questo potrebbe essere uno scherzo di cattivo gusto, perciò te lo consigliamo solo se sei sicuro che gli sposi siano in grado di capirlo. Nel bel mezzo della cerimonia, una persona totalmente estranea, un uomo se lo scherzo è rivolto allo sposo o una donna se, invece, sarà il novello sposo la vittima, che irrompe nella sala, chiedendo spiegazioni alla vittima di come abbia potuto tradire la loro decennale relazione in quel giorno.

 

Il fotografo pazzo

Se al fotografo non dispiace prendere parte allo scherzo, si potrebbe chiedergli, durante le sessioni di fotografia, proprio nel momento in cui sta scattando, di rivolgere la sua attenzione ad altre coppie o ad altri invitati, affermando che loro sono molto più fotogenici degli sposi stessi. Oppure potrebbe chiedere loro di mettersi in pose del tutto assurde.

 

Cattiva organizzazione

Ad un certo punto della festa, il manager del ristorante annuncia a tutti quanti che bisogna lasciare la sala entro venti minuti a causa di una prenotazione improvvisa da parte di una persona particolarmente importante.

 

Ospiti disinteressati

Durante la cerimonia ci sono dei momenti nei quali anche i commensali vengono coinvolti, come il lancio del bouquet nuziale. Quando arriva il momento, tutte le ragazze che dovrebbero partecipare, semplicemente non sono interessate. La cosa creerà un momentaneo imbarazzo nella sposa.

 

Perché rinunciare al confort?

Ad un certo punto, lo sposo si allontana… per togliere il costume da matrimonio e tornare in pigiama o in tuta, affermando che non ne poteva più del vestito da cerimonia. Questo, ovviamente, farà andare la sposa su tutte le furie, ma ovviamente tutto finirà con una risata quando si capirà che era solo uno scherzo.

 

Tempi di crisi

Quando giungerà il momento dei regali, gli ospiti potrebbero presentarsi con dei regali, magari per fino incartati alla meglio, che non lasciano propriamente soddisfatti chi li riceve: pacchi di carta igienica o di carta da cucina, deodoranti per ambienti, grucce per gli abiti, detersivi e altri oggetti di questo tipo lasceranno gli sposi inizialmente con l’amaro in bocca.

Scherzi a casa degli sposi

Se hai accesso alla casa degli sposi, ecco alcuni scherzi che potresti organizzare per quando rientreranno a casa dalla festa.

 

Il wc sigillato

Trova un foglio di carta che sia delle dimensioni giuste, scrivici sopra una frase di auguri per il matrimonio oppure qualcosa di ironico. Applicalo sulla tavoletta e poi chiudi il water. Dopo averlo chiuso, sigillalo con del nastro adesivo (assicurati che non appiccichi o che non tiri via eventuali vernici) o dello spago, e regala agli sposi cinque minuti di salutari imprecazioni prima della fatidica prima notte di nozze.

 

Ospiti petulanti

Quando gli sposi sono convinti che tutto sia finito, ecco che rispuntano gli invitati, o parte di essi, per festeggiare ancora. Musica, cannucce fluorescenti, canzoni o quant’altro possa ricreare un mini-party sono ammessi.

 

Tutto a posto, niente in ordine

Loro tornano a casa ed essa trovano degli oggetti spostati, per esempio sedie messe al contrario rispetto al tavolo, oggetti che dovrebbero stare in cucina nella camera da letto e viceversa, e cose di questo tipo. Attenzione, ricorda che sono reduci da un giorno veramente stressante e probabilmente saranno molto stanchi, per tanto non esagerare ed evitalo se entrambi o uno degli sposi è una persona piuttosto pignola.

 

L’ospite sgradito

Dopo un giorno come quello, anche tu sei molto stanco e, adesso che hai accompagnato gli sposi fino a casa, di tornare a casa proprio non hai voglia. Per fortuna ti sei preparato a questo evento prima. Prendi il tuo piccolo bagaglio con pigiama, spazzolino da denti e pantofole e non preoccuparti: fai come se fossi a casa tua. Sicuramente i novelli sposi non ti diranno nulla quando andrai a dormire nella loro camera da letto.

 

Il triangolo, parte II

Loro tornano a casa. Trovano qualcuno ad aspettarli sulla soglia. È una donna, se lo scherzo è rivolto a lei, o un uomo, se è rivolto a lui, che chiede spiegazioni al suo finto fidanzato o fidanzata del perché sia mancato di casa tutto il giorno e, soprattutto, perché è vestito come se si fosse appena sposato.

 

Le sveglie

Questo è uno scherzo per il matrimonio “classico”. Posiziona nella casa degli sposi delle sveglie che suoneranno, una volta che saranno tornati a casa, in orari differenti. Quale attività migliore e più stimolante di una bella “caccia alla sveglia” durante la prima notte di nozze?

 

Fuori dalla chiesa

Con la conclusione della cerimonia religiosa, o ufficiale, il momento più solenne è passato e, finalmente, si può dare inizio alla saga degli scherzi. Qualche idea? Ci abbiamo pensato noi per te!

 

Guasto improvviso

Subito dopo la cerimonia in chiesa, ci sarà un’auto, solitamente lussuosa, ad aspettare gli sposi per accompagnarli al matrimonio. Magari questa macchina potrebbe avere avuto un guasto proprio quel giorno e la compagnia che ne era responsabile ha pensato ad un’alternativa. Tale alternativa potrebbe essere un catorcio possibilmente ammaccato oppure un veicolo ridicolo, in base a ciò che c’è a disposizione.

 

Pit stop aperitivo

Dopo l’uscita della chiesa, sulla strada per il ristorante, potrete organizzare un pit stop aperitivo con tanto di spritz e stucchizzini… ovviamente qualcosa di veloce e leggero, dato che dovrete conservare lo spazio nel vostro stomaco per il pranzo o la cena.

 

Striscioni

Addobbate il tragitto dalla chiesa, o dal comune, al ristorante con striscioni divertenti e di ogni tipo. Questi possono riferirsi a frasi ironiche sul matrimonio, sulla “perduta libertà” e sulla vita matrimoniale.

 

Lattine attaccate al paraurti

Anche questo è un grande classico: legare al paraurti delle macchine degli sposi rumorose lattine che contribuiranno alla baraonda sonora tipica del post-cerimonia.

 

Megafono

Fatene un evento di portata universale: oltre ai soliti clacson e alle solite trombe durante il tragitto, si potrebbe preparare un discorso scritto, in stile avviso pubblico comunale, che annunci a tutti quanti il matrimonio delle persone in questione. Utile anche a far rosicare eventuali ex-fidanzati che hanno malamente perso l’occasione di trovarsi al posto dell’attuale compagna o compagno del loro amore ormai perduto.

Durante il pranzo…che ridere!!

Oltre agli scherzi durante il pranzo di matrimonio, si potrebbero organizzare dei simpatici giochi, più o meno classici, che solitamente ravvivano la cerimonia e contribuiscono ad aumentare il clima goliardico e di festa. Alcuni di questi provengono direttamente da antiche tradizioni, mentre altri, servono solo a ridere un po’.

 

Sposa bagnata, sposa fortunata

Vogliamo che i nostri novelli sposi vivano una vita felice e piena di gioia, giusto? Allora, se già non ha contribuito il clima ad occuparsi di questo, provvedi da te. Tutto quello che serve a te e alla banda è un armamentario fatto di pistole d’acqua e gavettoni. Poi hai bisogno di un piano per attirare gli sposi sul luogo dell’agguato.

 

Il taglio del tronco

Ecco un rituale molto antico che viene direttamente dalle terre germaniche. Dopo il matrimonio, i novelli sposi dovevano tagliare un tronco come simbolo di impegno e fatica, quindi di volontà per fare in modo che la famiglia viva una vita prospera e felice.

 

Lo shot

Gli sposi vengono sottoposti ad una sorta di test nel quale vengono loro rivolte domande sul coniuge. Chi sbaglia risposta, deve bere uno shot alcolico. Chi dei due la spunterà e riuscirà a tornare a casa con le proprie gambe?

 

Mosca cieca

La sposa o lo sposo vengono bendati e poi vengono posizionati davanti ad una fila di invitati. Toccando solo il loro viso, devono riconoscere tra essi il proprio marito o la propria moglie.

 

Il sacrificio

Lo sposo deve portare la sposa in braccio lungo una scalinata o una salita, come segno del suo sacrificio e della sua devozione alla vita coniugale. Se la sposa è in sovrappeso, è concesso l’utilizzo di un carretto o di una carriola. In caso di grave disparità tra le dimensioni di lei e quelle di lui, può essere la sposa a caricarsi il fardello da portare in cima.

Scherzi originali e divertenti

Se a costo di movimentare la festa tu e gli amici siete disposti a tutto, questa è la sezione che fa al caso vostro. Qui troverai giochi e scherzi per il matrimonio, originali, divertenti e goliardici, adatti a una compagnia che non ha il timore di osare.

 

Tutti pazzi per gli sposi

Ad un certo punto del pranzo, tutti gli invitati indossano maschere che riproducono la faccia degli sposi. Sarebbe carino anche organizzare un ballo con questo gadget in onore dei festeggiati.

 

L’interrogatorio

Lo sposo e la sposa, a turno, vengono interrogati. Posti nel centro della sala e sotto gli occhi di tutti verranno sottoposti ad un vero e proprio interrogatorio da parte del partner, che sarà costretto a dire tutta la verità. Saranno i presenti, poi, a confermare o smentire quanto detto. Più che la sincerità del coniuge, questo gioco vale anche a testare l’affidabilità dei propri amici.

 

Il carcerato

Lo sposo viene costretto a portare una palla al piede come simbolo della propria libertà perduta ora che si è sposato. La durata di questa tortura può essere più o meno breve, a seconda della bontà del comitato di accusa.

 

La scarpa

Questo è un gioco piuttosto originale in Italia, ma che pare sia molto diffuso a livello internazionale: gli sposi vengono fatti sedere schiena contro schiena e tengono in mano una propria scarpa e una del coniuge. I presenti rivolgono loro domande che riguardano la loro quotidianità e che servono a metterli a confronto, per esempio: “chi è il più geloso tra voi due?”, oppure “chi è il più pigro?” gli sposi rispondono sollevando in aria la scarpa propria o dell’altro.

 

Ad ogni età il suo scherzo

Gli scherzi e i giochi per il matrimonio, possono riguardare anche coloro che festeggiano un importante anniversario, come quello dei 25 anni o dei 50. Anche in questo caso, la coppia è la protagonista. Alcuni degli scherzi sopraelencati possono ancora andare bene per i 25 anni come, per esempio, il menù divertente, l’interrogatorio e il gioco della scarpa, le maschere oppure, se ce ne sono le condizioni, il gioco della carriola.

Eccoli divisi per sezioni.

Per i 25 anni di matrimonio

Si presume che dopo i 25 anni di matrimonio, la voglia di scherzare e giocare ci sia ancora. Ovviamente l’energia non è più quella di 25 anni prima. Magari chiedere ai poveri coniugi di tagliare un tronco o di ripetere il rito dell’acqua sarebbe un po’ eccessivo e fuori luogo. Ecco però delle divertenti attività in cui coinvolgere i due arzilli sposini.

 

Il discorso

Perché non invitare il marito a fare un discorso sentito e accorato riguardo la sua vita matrimoniale e non esortarlo a deliziare la moglie con parole dolci e romantiche? Certo, sarebbe un bel gesto d’amore, ma non tutti sarebbero disposti ad accettare, trovandosi in una situazione imbarazzante. Poi, se accetta di farlo, ben venga.

 

L’opera d’arte

Ai festeggiati viene fornita una tela, dei pennelli e dei colori, con i quali potranno creare insieme un’opera d’arte che abbia come tema “i miei 25 anni di matrimonio”. I colori e i tratti scelti la diranno lunga sul loro rapporto.

 

Il gioco dei pregi e dei difetti

A turno, la moglie e il marito devono elencare un prestabilito numero di pregi e di difetti dell’altro coniuge.

 

L’indovinello

Figli, nipoti e le persone più vicine alla coppia, preparano dei bigliettini anonimi sui quali scrivono frasi ironiche, pensieri o auguri rivolti ai festeggiati. Loro dovranno indovinarne l’autore.

 

La lieta notizia

La moglie coglie l’occasione e la presenza di tutti quanti, per annunciare una notizia bellissima: aspetta un bambino.

Per i 50 anni di matrimonio

E per una coppietta che ha trascorso ben 50 anni di vita coniugale cosa organizzare? Qui le parole d’ordine sono amore, affetto e tenerezza. Nonostante la loro età, non mancheranno i momenti divertenti né le occasioni in cui i due sposi dimostreranno ancora di amarsi proprio come 50 anni prima.

 

Vecchie foto di famiglia

Alla coppia vengono proposte alcune vecchie foto di famiglia. I due devono ricordare quanti più dettagli possibili di quella foto. Ovviamente vince chi ha la memoria migliore.

 

I nipoti (e i figli)

Tanti figli e di conseguenza tanti nipoti? Ora è giunto il momento dell’esame definitivo: prima di questo giorno, i due anziani coniugi hanno chiamato tutti con i nomi di tutti e bisogna fare un po’ di ordine nella loro mente.

Ad uno ad uno, figli e nipoti si presentano vicino alla coppia. Lo scopo è quello di indovinare il loro nome senza chiamare in causa tutta la famiglia (defunti compresi). Vince, ovviamente, chi ne indovina di più.

 

Test sulla famiglia

Ancora un altro gioco divertente sarebbe quello di sottoporre i due arzilli sposini ad un test della famiglia? Le domande possono riguardare eventi importanti, date, nomi o particolari di diversi episodi.

 

Completa la frase

I partecipanti preparano per i coniugi una lista di frasi che poi marito e moglie dovranno completare, per esempio: “Ho sempre apprezzato il fatto che tu…”, oppure “In tutti questi anni non hai mai perduto…”. Consentirà ai due di ricordare il loro amore e dirsi con sincerità e con affetto quanto, probabilmente, danno ormai per scontato.

Conclusione

È proprio il caso di dirlo: a parte gli scherzi, il matrimonio è un passo importante nella vita di ciascuno che implica impegno, responsabilità e sacrificio. Tutto è gioioso e splendente il giorno della festa, ma l’augurio più importante è quello che tale serenità e armonia possa poi perdurare per sempre.

Organizzare degli scherzi e dei giochi non ha soltanto il fine di animare un po’ la festa e smorzare l’emozione dei momenti più toccanti, ma anche di fare in modo che di quel giorno si abbia il migliore dei ricordi e che di far sentire ai novelli sposi la vicinanza e l’affetto di tutte le persone care.

Dimostrate, dunque, tutto il vostro sostegno e la partecipazione a questo sentito e importante momento, organizzando una festa degna di memoria. Buon divertimento e sempre… Viva gli sposi (anche dopo i 50 anni di matrimonio).

Lascia un commento